Vedi servizio a pag. 5 di Confedilizia Notizie di Gennaio 2024

La normativa del D.L. 145 del 18.10.2023, convertito con Legge del 15.12.2023 n° 191, riguarda sia le cosiddette “locazioni brevi” (quelle non superiori a 30gg.) che quelle turistiche di più lunga durata.La normativa detta regole specifiche per due diverse categorie di locatori: a) locatori che gestiscono non più di 4 unità immobiliari; b) locatori che gestiscono più di quattro unità immobiliari che, per questo, assumono per legge la figura di imprenditori turistici;

Precisamente :

  1. Entrambe le due categorie dovranno presentare in via telematica al Ministero del Turismo un’istanza per l’assegnazione (tramite apposita procedura automatizzata) di un codice identificati nazionale (CIN) per ogni unità immobiliare destinata alla locazione (sia breve che turistica di maggiore durata);

  2. Nei casi nei quali le Regioni, Provincie Autonome e Comuni abbiano già assegnato codici identificativi, dovranno automaticamente provvedere alla loro ricodifica aggiungendovi un prefisso alfanumerico fornito dal Ministero del Turismo;

  3. Tali codici dovranno essere esposti all’esterno dello stabile in cui è situato l’appartamento da locare ed indicato in ogni annuncio ovunque pubblicato e comunicato.

  4. Tutte le suddette unità immobiliari (sia che siano gestite privatamente che in forma imprenditoriale) dovranno essere “munite dei requisiti di sicurezza degli impianti come prescritti dalla normativa statale e regionale vigenti” e cioè: a) dispositivi (funzionanti)per la rilevazione di gas combustibili e del monossido di carbonio; b) estintori portatili a norma di legge (punto n° 4.4 del D,M. 3.9.2021) da ubicare in posizioni accessibili e visibili, da installare in ragione di uno ogni 200 mq. o frazioni di pavimento con un minimo di un estintore per piano.

  5. Specifiche sanzioni sono previste per la violazione dei diversi adempimenti: a) mancato possesso del CIN, una sanzione da € 800, ad € 8.000; b) la sua mancata esposizione o mancata comunicazione negli annunci pubblicitari una sanzione da € 500 ad € 5.000; c) per le sole locazioni gestite in forma imprenditoriale, il mancato rispetto dei requisiti di sicurezza, una sanzione da € 600 ad € 6000;

  6. Per i locatori che esercitino l’attività in forma imprenditoriale è previsto l’obbligo della SCIA (segnalazione certificata di inizio attività ) di cui all’art. 19 L. n° 241/1990 allo sportello unico delle attività produttive del Comune in cui sono situate le u.i. destinate a tali attività.

N.B. Le suddette disposizioni saranno operative dal 60° giorno successivo alla pubblicazione in G.U. dell’avviso attestante l’entrata in unzione della Banca Dati Nazionale e del Portale Telematico del Ministero del Turismo per l’assegnazione del CIN.

La Presidente

(avv. Paola Tamanti)

  CONFEDILIZIA ASSOCIAZIONE PROPRIETARI DI CASA GROSSETO | Sede Legale: V. Roma 36, 58100 Grosseto | P. Iva: 80056990536

PEC: confedilizia.grosseto@pec.it | Privacy Policy e Cookies